Angolo Sorry, this is a spacer Angolo
Sorry, this is a spacer
Header rigth
Sorry, this is a spacer
Sorry, this is a spacer
Cerca nel Sito:
Ricerca Avanzata

Categorie News

Home
Bilanci di Giustizia (8/0)
Creti (3/0)
Circolo di Lettura (35/0)
Circolo (104/0)
Iniziative (229/0)
Catechismo (17/0)
Gruppo Medie (33/0)
Gruppo Superiori (11/0)
Gruppo Giovani (27/0)
Gruppo Giovani Famiglie (6/0)
Gruppo Famiglie (15/0)
Azione Cattolica (96/0)
Famiglie Accoglienti (3/0)
Gruppo Nuove Famiglie (6/0)
Consiglio Pastorale (24/0)
Centenario (4/0)
Caritas (14/0)
Forza 4 (5/0)
San Lorenzo F.C. (9/0)
Gruppo Liturgico (10/0)
Coro (11/0)
Pellegrinaggi (8/0)
Presepio (10/0)
Cong Eucaristico Vicariale (11/0)
Vicariato (7/0)
Missioni (4/0)
Tanzania (40/0)
Sito (24/0)
Ipse dixit (6/0)

Centro Caritas

Centro Caritas

Case di Ospitalità

Casa S. Agata
Casa S. Lorenzo

Funzioni per Utenti





Non hai ancora un account? Iscriviti come un Nuovo Utente
Hai dimenticato la tua password?

Notizie Passate

domenica 22-ott


mercoledì 20-set


lunedì 18-set


venerdì 15-set


giovedì 24-ago


martedì 22-ago


lunedì 21-ago

About This..

Valid HTML 4.01 !!





 Benvenuto su Parrocchia San Lorenzo di Budrio
 venerdì, 28 febbraio 2020 - 06:50

     » Foglietto Avvisi Parrocchia San Lorenzo domeniche 17 e 24 dicembre e lunedì 25 dicembre  

domenica, 17 dicembre 2017 - 09:06 di

IniziativeLe prossime due domeniche, la III e la IV di Avvento ci introducono al mistero del Natale di Gesù per mezzo di due figure emblematiche:
il 17 dicembre, III domenica di Avvento, è ancora Giovanni il Battista che si fa “voce che grida” e annuncia la venuta di Gesù
il 24 dicembre, IV domenica e vigilia di Natale, gli occhi sono puntati su Maria, umile serva del Signore, che si fa strumento attraverso il quale si compie l’attesa del Salvatore con poche semplici parole: “avvenga per me secondo la tua parola”
Attesa che anche noi celebreremo insieme nella Messa della notte di Natale, domenica 24 alle ore 23:00 e poi in quelle del giorno di Natale e di Santo Stefano
Ed ecco, in allegato il consueto foglietto che riporta il testo dei Vangeli di queste settimane e gli orari delle celebrazioni. https://www.dropbox.com/s/83njfyom58j....docx?dl=0

Ricordiamo che il giorno di Natale la messa festiva sarà celebrata anche nella chiesetta delle Creti alle ore 11:15


Domenica 17 Dicembre 2017 – III di Avvento

Dal Vangelo secondo Giovanni (1,6-8.19-28)
Venne un uomo mandato da Dio: il suo nome era Giovanni.
Egli venne come testimone per dare testimonianza alla luce, perché tutti credessero per mezzo di lui.
Non era lui la luce, ma doveva dare testimonianza alla luce.
Questa è la testimonianza di Giovanni, quando i Giudei gli inviarono da Gerusalemme sacerdoti e levìti a interrogarlo: «Tu, chi sei?». Egli confessò e non negò. Confessò: «Io non sono il Cristo». Allora gli chiesero: «Chi sei, dunque? Sei tu Elia?». «Non lo sono», disse. «Sei tu il profeta?». «No», rispose. Gli dissero allora: «Chi sei? Perché possiamo dare una risposta a coloro che ci hanno mandato. Che cosa dici di te stesso?». Rispose: «Io sono voce di uno che grida nel deserto: Rendete diritta la via del Signore, come disse il profeta Isaìa».
Quelli che erano stati inviati venivano dai farisei. Essi lo interrogarono e gli dissero: «Perché dunque tu battezzi, se non sei il Cristo, né Elia, né il profeta?». Giovanni rispose loro: «Io battezzo nell’acqua. In mezzo a voi sta uno che voi non conoscete, colui che viene dopo di me: a lui io non sono degno di slegare il laccio del sandalo».
Questo avvenne in Betània, al di là del Giordano, dove Giovanni stava battezzando.

Papa Benedetto XVI

Per tutti è nato Gesù e, come a Betlemme Maria lo offrì ai pastori,
in questo giorno la Chiesa lo presenta all’intera umanità,
perché ogni persona e ogni umana situazione
possa sperimentare la potenza della grazia salvatrice di Dio,
che sola può trasformare il male in bene,
che sola può cambiare il cuore dell’uomo e renderlo un’oasi di pace.

Domenica 24 Dicembre 2017 – IV di Avvento

Dal Vangelo secondo Luca (1,26-38)
In quel tempo, l’angelo Gabriele fu mandato da Dio in una città della Galilea, chiamata Nàzaret, a una vergine, promessa sposa di un uomo della casa di Davide, di nome Giuseppe. La vergine si chiamava Maria. Entrando da lei, disse: «Rallègrati, piena di grazia: il Signore è con te».
A queste parole ella fu molto turbata e si domandava che senso avesse un saluto come questo. L’angelo le disse: «Non temere, Maria, perché hai trovato grazia presso Dio. Ed ecco, concepirai un figlio, lo darai alla luce e lo chiamerai Gesù. Sarà grande e verrà chiamato Figlio dell’Altissimo; il Signore Dio gli darà il trono di Davide suo padre e regnerà per sempre sulla casa di Giacobbe e il suo regno non avrà fine».
Allora Maria disse all’angelo: «Come avverrà questo, poiché non conosco uomo?». Le rispose l’angelo: «Lo Spirito Santo scenderà su di te e la potenza dell’Altissimo ti coprirà con la sua ombra. Perciò colui che nascerà sarà santo e sarà chiamato Figlio di Dio. Ed ecco, Elisabetta, tua parente, nella sua vecchiaia ha concepito anch’essa un figlio e questo è il sesto mese per lei, che era detta sterile: nulla è impossibile a Dio».
Allora Maria disse: «Ecco la serva del Signore: avvenga per me secondo la tua parola». E l’angelo si allontanò da lei.

Papa Giovanni XXIII

Questo è il Natale: Gesù che ci redime, Gesù che ci dà la gloria,
Gesù che ci dà la pace; questo è tutto.
Vedendo Gesù, onnipotente e umile, infinito e povero,
Verbo di Dio e silenzioso, ogni uomo vede la salvezza che viene da Dio,
prende coraggio a riformare la sua vita,
a rendere meritorio per sé e benefico per i suoi simili
questo misterioso e provvidenziale tragitto
che è la nostra umana esistenza.

25 Dicembre 2017 – Natale del Signore

Dal Vangelo secondo Marco (1,1-8)
In quei giorni un decreto di Cesare Augusto ordinò che si facesse il censimento di tutta la terra. Questo primo censimento fu fatto quando Quirinio era governatore della Siria. Tutti andavano a farsi censire, ciascuno nella propria città. Anche Giuseppe, dalla Galilea, dalla città di Nàzaret, salì in Giudea alla città di Davide chiamata Betlemme: egli apparteneva infatti alla casa e alla famiglia di Davide. Doveva farsi censire insieme a Maria, sua sposa, che era incinta.
Mentre si trovavano in quel luogo, si compirono per lei i giorni del parto. Diede alla luce il suo figlio primogenito, lo avvolse in fasce e lo pose in una mangiatoia, perché per loro non c’era posto nell’alloggio.
C’erano in quella regione alcuni pastori che, pernottando all’aperto, vegliavano tutta la notte facendo la guardia al loro gregge. Un angelo del Signore si presentò a loro e la gloria del Signore li avvolse di luce. Essi furono presi da grande timore, ma l’angelo disse loro: «Non temete: ecco, vi annuncio una grande gioia, che sarà di tutto il popolo: oggi, nella città di Davide, è nato per voi un Salvatore, che è Cristo Signore. Questo per voi il segno: troverete un bambino avvolto in fasce, adagiato in una mangiatoia».
E subito apparve con l’angelo una moltitudine dell’esercito celeste, che lodava Dio e diceva: «Gloria a Dio nel più alto dei cieli e sulla terra pace agli uomini, che egli ama».

26 Dicembre 2017 – S. Stefano

Dal Vangelo secondo Matteo (10,17-22)
In quel tempo, Gesù disse ai suoi apostoli:
«Guardatevi dagli uomini, perché vi consegneranno ai tribunali e vi flagelleranno nelle loro sinagoghe; e sarete condotti davanti a governatori e re per causa mia, per dare testimonianza a loro e ai pagani.
Ma, quando vi consegneranno, non preoccupatevi di come o di che cosa direte, perché vi sarà dato in quell’ora ciò che dovrete dire: infatti non siete voi a parlare, ma è lo Spirito del Padre vostro che parla in voi.
Il fratello farà morire il fratello e il padre il figlio, e i figli si alzeranno ad accusare i genitori e li uccideranno. Sarete odiati da tutti a causa del mio nome. Ma chi avrà perseverato fino alla fine sarà salvato».

Avvisi delle settimane dal 17.12 al 31.12.2017

Sabato 16 ore 9:30 in San Lorenzo, Concerto di Natale, classi Scuola Media
Domenica 17 dicembre III Domenica di Avvento “In mezzo a voi sta uno che voi non conoscete”
Mercoledì 20 ore 20:30 in San Lorenzo, Celebrazione del sacramento della Riconciliazione (a livello comunale)
Giovedì 21 ore 21:00 in San Lorenzo, Concerto di Natale della Corale Bellini
Domenica 24 dicembre IV Domenica di Avvento “Ecco concepirai un figlio e lo darai alla luce” non si celebra la S. Messa delle ore 18:00
ore 23:00 S. Messa della Notte di Natale, apertura del Presepe
Lunedì 25 dicembre Natale del Signore “Oggi è nato per voi il Salvatore” alle Creti si celebra la S. Messa alle ore 11:15
Martedì 26 dicembre Santo Stefano – Festa “Non siete voi a parlare, ma è lo Spirito del Padre vostro” Messe come nei giorni festivi; ore 16:00 Battesimo di Stefano
Mercoledì 27 San Giovanni apostolo, festa
Giovedì 28 Santi Martiri innocenti, festa
Domenica 31 dicembre Santa Famiglia di Gesù “Il bambino cresceva, pieno di sapienza” ore 17:00 Te Deum di Ringraziamento
Lunedì 1 gennaio Maria SS. Madre di Dio, solennità, Giornata Mondiale della Pace “I pastori trovarono Maria e Giuseppe e il bambino; dopo otto giorni gli fu messo nome Gesù” ore 17:00 Rosario, Invocazione allo Spirito e Benedizione Eucaristica

Orario S. Messe e Funzioni (autunno-inverno)

San Lorenzo – Giorni feriali:
ore 8:00 Celebrazione delle Lodi
ore 8:30 S. Messa (il martedì Adorazione)
ore 17:30 Rosario
ore 18:00 Vespri e S. Messa

San Lorenzo – Giorni festivi:
ore 18:00 S. Messa prefestiva
ore 8:00, 10:30, 18:00 S. Messe festive
ore 17:15 Rosario

Santuario dell’Olmo – Giorni festivi:
ore 9:00 S. Messa
ore 16:00 Rosario (I domenica del mese)

Chiesa delle Creti – Giorni festivi:
ore 10:00 S. Messa in polacco
ore 11:15 S. Messa in italiano (solo Natale ed Epifania)

Chiesa delle Creti – Giorni feriali:
ore 16:30 Rosario

Foglietto Avvisi Parrocchia San Lorenzo domeniche 17 e 24 dicembre e lunedì 25 dicembre | 0 commenti | Crea un nuovo Account
I seguenti commenti sono proprietá di chi li ha inviati. Questo sito non é responsabile dei contenuti degli stessi.

Sorry, this is a spacer
Angolo Sorry, this is a spacer Angolo